• Camere Hotel Amazzonia
    Manaus: una metropoli in Amazzonia
    una città che vive ancora in uno spirito pioneristico
  • Home
  • Manaus: visita della città

Manaus: visita della città

Il percorso suggerito è il giusto compendio alla conoscenza della foresta Amazzonica.
Può essere svolto prima o dopo la permanenza all’Amazon Resort Island ma non deve mancare per poter assimilare i vari aspetti di una città che vive ancora in uno spirito pioneristico.

Teatro Amazonas:
La storia inizia nel 1981 quando venne presentato un progetto per costruire un Teatro per la città di Manaus che viveva un momento di grande sfarzo dovuto all’estrazione del latex dalla seringueira (albero della gomma), altamente valorizzato dalle industrie europee e americane (Ford arrivò ad acquistare terreni vicino a Santarem per piantare enormi piantagioni).
Il teatro era necessario ad una città in grande sviluppo e in competizione con Belem, città adagiata all’estuario del Rio delle Amazoni che aveva appena inaugurato il Teatro della Pace.
Il locale dove edificare e il costo dell’opera furono decisi nel 1884. Furono così interpellati architetti, costruttori, pittori, falegnami, tecnici dal vecchio continente.
La parte più lussuosa del complesso fu affidata a Domenico de Angelis. In stile neo-classico / Art-Nouveau, il teatro ricevette dall’Europa lampadari, sedie, cristalli, quadri, figure in marmo e maschere, persino il mosaico della bellissima cupola.
L’inaugurazione avvenne il 31 Dicembre 1896.

La visita avviene con guida.
La piazza antistante il teatro si distingue per la delicata bellezza dei palazzotti in stile coloniale che fanno da cornice.
Rimane praticamente deserta durante il giorno per il forte calore, ma con il calare delle ombre e durante la serata brulica di gente che si rinfresca passeggiando o nei tipici bar locali assaporando deliziosi succhi di frutta, e, durante la stagione degli spettacoli, assistere agli stessi su teloni all’aperto.
Programmare la visita del Teatro al mattino per poi ritornare alla sera è la soluzione ideale per completare una giornata ricca di conoscenze inattese.

Porto fluttuante
Il primo fu progettato dagli inglesi e sviluppato tra il 1880 e il 1910 e l’uso fu decisamente condizionato dal ciclo della gomma.
La piattaforma del porto è fluttuante per far si che possa operare a tempo pieno dovendo accompagnare la fortissima escursione delle acque del Rio Negro (e di tutti i fiumi del bacino Amazonico) che, a seconda dei periodi si abbassa o si alza di 15 metri.

Mercado Municipal “Adolpho Lisboa”
Quasi a ridosso del porto si trova un pezzo di storia antica: il mercato.
In stile Art Nouveau, fu costruito nel 1982 e viene considerato una piccolo copia del famoso mercato Parigino “Les Halles”.
Ospita venditori di ogni genere di alimenti, artigianato regionale e pezzi caratteristici delle varie tribu indigene.
È in questi posti che, con un po di sorte, si possono trovare vere chicche di viaggio.

Mercado Moderno
Costruito in anni recenti ospita un enorme mercato del pesce e della carne, un vero emporio di immagini per gli amanti della fotografia.
Odori e profumi si mischiano con l’alto vociare dei venditori e degli acquirenti.
Un quadro pittoresco di grandi dimensioni.
Qui si incontrano molti tipi di pesce amazzonico come il Pirarucu che raggiunge anche 150 kg, il tambaqui, il tucunare che sono piatti principi dell’alimentazione locale.
Nella stessa area si trova un dedalo di corridoi stipati di negozietti che offrono verdure, legumi e frutta di ogni specie.

Palácio Rio Negro
Costruito verso la fine del 1800 fu usato da un signorotto tedesco, poderoso operatore nel settore della gomma.
Dopo varie peripezie il palazzo divenne la residenza ufficiale del Governatore e lo Stato lo acquistò definitivamente nel 1918.
Da allora venne chiamato Palacio Rio Negro. La visita al suo interno è consigliata per poter notare i pavimenti molto curati in legno tipo acapu e giallo, per notare i mobili importati dall’oriente e per la maestosa scala che sale al secondo piano dal cui balcone si gode una deliziosa vista sulla città.